3 Agosto 2022 22:21


Il consiglio di amministrazione del Metropolitan Museum of Art ha votato all’unanimità per nominare Max Hollein, che è direttore del museo dal 2018, al ruolo aggiuntivo di amministratore delegato una volta che Daniel H. Weiss si è dimesso nel giugno 2023.

Un sottocomitato ha identificato Hollein come la “scelta chiara” per il ruolo dopo il suo fruttuoso mandato di quattro anni con il Met, durante il quale ha guidato il museo attraverso sfide senza precedenti durante la pandemia di Covid-19 e ha introdotto diverse iniziative progressiste.

Weiss, che è stato nominato presidente nel 2015 e amministratore delegato nel 2017, è stato direttore ad interim del Met tra la presunta estromissione del suo ex direttore Thomas P. Campbell, che si è dimesso nel 2017 poiché il museo ha dovuto affrontare un deficit stimato di $ 40 milioni.

Hollein si è unito l’anno successivo, dopo aver ricoperto ruoli dirigenziali presso i Musei di Belle Arti di San Francisco – dove, in modo non correlato, Campbell ora è direttore e amministratore delegato – e varie istituzioni tedesche tra cui lo Städel Museum, la Liebieghaus e la Schirn Kunsthalle.

Sotto Hollein, il Met ha lanciato diverse iniziative di arte contemporanea, tra cui la serie di commissioni “great hall”, inaugurata nel 2019 con due dipinti monumentali dell’artista Cree Kent Monkman, e la commissione di facciata, che invita gli scultori a popolare le nicchie del edificio del museo con opere d’arte, e il prossimo mese presenterà opere dell’artista britannico Hew Locke.

Hollein ha anche supervisionato diverse mostre di successo al Met, tra cui The Medici: Portraits and Politics, 1512-1579 e l’installazione a lungo termine Before Yesterday We Could Fly: An Afrofuturist Period Room (2021).

Hollein completerà tre importanti progetti architettonici avviati sotto Weiss che trasformeranno il museo, inclusa la ricostruzione dell’ala Michael C. Rockefeller che ospita la collezione del museo di opere d’arte dell’Africa subsahariana, oceanica e americane antiche; la ristrutturazione da 40 milioni di dollari delle gallerie del Vicino Oriente antico e di quella cipriota; e la ristrutturazione da 500 milioni di dollari dell’ala moderna che sarà in parte realizzata con un regalo di 125 milioni di dollari dagli amministratori del Met Oscar Tang e Agnes Hsu-Tang.

In una dichiarazione, Hollein afferma di essere “grato per la grande collaborazione con Weiss e per il consiglio che ha fornito” e che è “un grande privilegio far parte dei risultati del Met in questi ultimi anni”.

La settimana nell’art

Il direttore del Metropolitan Museum of Art Max Hollein espone la sua visione per il futuro

Presentato da Ben Luke e Aimee Dawson. Prodotto da Julia Michalska, David Clack e Henrietta Bentall
Sponsorizzata daChristie’s

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.