1 Agosto 2022 19:01


Il Rubell Museum ha nominato l’ex mercante d’arte Caitlin Berry direttrice inaugurale del suo prossimo complesso a Washington, DC, il museo di 32.000 piedi quadrati che aprirà al pubblico il 29 ottobre.

Berry è stato in precedenza direttore della Cody Gallery presso la Marymount University di Arlington, in Virginia, e ha lavorato come direttore presso Hemphill Fine Arts, una delle principali gallerie commerciali della capitale degli Stati Uniti.

Berry si è laureato in gestione di gallerie, comunicazione e storia dell’arte presso la Wake Forest University di Winston-Salem, nella Carolina del Nord. Fa parte del consiglio di amministrazione del Tephra Institute of Contemporary Art senza scopo di lucro ed è membro della sezione di Washington di ArtTable, un’organizzazione che lavora per sostenere posizioni di leadership per le donne nelle arti visive.

Alcuni momenti salienti della carriera includono la cura e la co-cura delle edizioni 2019 e 2020 di Art Night, una mostra annuale e una raccolta fondi che sostiene il Washington Project for the Arts, una piattaforma che supporta la creazione di progetti gestiti da artisti. Le sue aree di interesse includono l’arte afroamericana della metà del secolo e l’arte contemporanea.

“Il Rubell Museum DC si concentrerà esclusivamente sull’arte di oggi e inviterà il pubblico a incontrare nuove idee ispirate alle espressioni sfumate e alle esperienze vissute degli artisti in mostra”, afferma Berry in una nota. “Non vedo l’ora di espandere il mio lavoro di promozione della collaborazione nell’ecosistema artistico di Washington e di contribuire alla conversazione culturale dinamica che si svolge qui”.

Il museo, che è ospitato in una scuola storica nel quadrante sud-ovest della DC, che è stata riproposta dal Beyer Blinder Belle Architects di New York, segue il lancio del vasto spazio di Miami della Rubell Family Collection nel 2019, un magazzino di 10.000 piedi quadrati convertito di Selldorf Architects.

Entrambi i musei sono stati creati per mostrare le opere della collezione di Don e Mera Rubell, che hanno accumulato una delle più grandi e influenti collezioni di arte contemporanea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.