22 Settembre 2022 01:18


Art Basel Miami Beach sta aumentando il suo tradizionalmente enorme elenco di espositori di un ulteriore 12% per la sua prossima edizione del 20° anniversario, che sarà la più grande di sempre. La fiera sarà caratterizzata da 283 gallerie partecipanti quest’anno, 33 in più rispetto allo scorso anno. In epoca pre-Covid (2016-19), la fiera ha raggiunto il picco di 269 espositori.

Ventisei delle gallerie che partecipano alla fiera quest’anno lo faranno per la prima volta e oltre la metà degli espositori proverrà dal Nord e dal Sud America. La forte presenza di gallerie dalle Americhe riecheggia l’attenzione dell’Armory Show quest’anno sull’arte dell’America Latina e sulla diaspora Latino/Latinx.

“È davvero emozionante celebrare i nostri 20 anni di presenza a Miami Beach”, ha dichiarato in una nota il direttore globale di Art Basel, Marc Spiegler. “Negli ultimi due decenni il nostro spettacolo non solo ha rafforzato la sua posizione centrale nella regione, collegando in modo unico le scene d’arte del Nord e del Sud America, dell’Europa e oltre, ma ha anche svolto un ruolo galvanizzante nella profonda trasformazione culturale della città. La sempre più diversificata la gamma di gallerie e voci artistiche rappresentate renderà il nostro spettacolo più ricco di scoperte che mai”.

Il settore della galleria principale della fiera sarà caratterizzato da 213 espositori, inclusi pesi massimi come Hauser e Wirth, Pace e Gagosian, ognuno dei quali era notevolmente assente dall’Armory Show di New York all’inizio di questo mese. Diverse gallerie che non sono arrivate nel sud della Florida nel 2021 torneranno in scena, tra cui la Galeria Raquel Arnaud di San Paolo, la Karma International di Zurigo, la Galerie Barbara Thumm di Berlino e la Marlborough Gallery di New York. Sette gallerie sono passate alla sezione principale dalle sezioni Survey e Nova delle precedenti edizioni.

Con 23 gallerie partecipanti, la sezione Nova si concentra sui lavori realizzati negli ultimi tre anni e includerà una presentazione personale di nuove fotografie e sculture di John Edmonds della Company Gallery e, fresco della mostra The Milk of Dreams della Biennale di Venezia, opere di Pinaree Sanpitak sarà in mostra alla Yavuz Gallery.

La sezione Survey, dedicata ai lavori creati prima del 2000, ospita la maggior parte dei nuovi arrivati ​​con 17 gallerie per la prima volta. Un punto culminante sarà sicuramente lo stand di Cristin Tierney di opere storiche di Dread Scott che presenterà uno studio sulla violenza degli ultimi 15 anni del 20° secolo. La sezione Edizioni tornerà con 11 gallerie.

Nelle prossime settimane sono attese notizie sui settori Meridians e Kabinett della fiera, rispettivamente per i grandi lavori e gli stand all’interno degli stand iper-focalizzati, nonché alcune sorprese di compleanno.

Sebbene il debutto del franchise Floridian di Art Basel fosse originariamente previsto per dicembre 2001, gli organizzatori hanno ritardato il suo debutto di un anno in seguito agli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001.

Art Basel Miami Beach1-3 dicembre (con anteprime 29 e 30 novembre), Miami Beach Convention Center, Miami Beach, Florida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.