28 Giugno 2022 14:52


Sono passati solo pochi mesi da quando gli editori di anime hanno citato in giudizio Cloudflare per aver consentito ai pirati di prosperare sulla loro piattaforma e aver dato loro la possibilità di trarre profitto dai contenuti degli anime protetti da copyright.

4 editori giapponesi si preparano a citare in giudizio Cloudflare per oltre $ 3,5 milioni, PIÙ altro

Ora è una nuova storia che si è evoluta dall’ultima, anche se la solita. 7 YouTuber sono stati presi di mira da Kadokawa dopo che una lettera è stata inviata a YouTube, che ha poi cancellato il materiale in violazione.

Kadokawa non è il tipo rilassato. Stanno andando ancora oltre e non hanno alcun interesse a lasciare che i pirati passino inosservati.

YouTuber in questione

kadokawa youtube

“Chiediamo di disabilitare immediatamente l’accesso all’Opera illecita e cessare qualsiasi uso, riproduzione e distribuzione dell’Opera originale. In particolare, ti chiediamo di rimuovere o disabilitare l’Opera illecita da www.youtube.com e/o da qualsiasi sistema o servizio”. – Kadokawa

In una visuale condivisa da TORRENT FREAK tramite Kadokawa, mostra un elenco di video anime su YouTube che sono stati presi di mira in modo specifico.

Molti dei video degli anime sembrano essere spettacoli ISEKAI e cose del genere. Con URL per ogni video.

A partire da ora, quei video sono stati eliminati e rimossi subito dopo la lettera di Kadokawa a YouTube.

kadokawa youtube cancellato

Come puoi vedere, dice anche “a causa di un reclamo per violazione del copyright da parte di Kadokawa” e il video non esiste più.

Kadokawa intende ritenere responsabili tutti e 7 gli YouTuber portandolo all’estremo.

Kadokawa richiede le identità di ogni YouTuber

manga anime sudorazione nervosa

Kadokawa intende portare questo in tribunale ed esporre gli utenti (o gli abusatori) del copyright degli anime che chiudono i video tramite YouTube.

Come sottolineato dalle loro stesse parole:

““Kadokawa Corporation sta cercando una citazione ai sensi del 17 USC § 512 (h) per ottenere informazioni sufficienti per identificare le persone che violano le sue opere protette da copyright. Lo scopo per il quale si chiede questa citazione è quello di ottenere l’identità dei presunti trasgressori. Tali informazioni verranno utilizzate solo allo scopo di proteggere i diritti ai sensi del Copyright Act. “

Per come stanno le cose e per come sono andate le cose dalla nuova legge giapponese sul copyright nel gennaio 2021, ci sono buone probabilità che ottengano ciò che vogliono.

O in altre parole: ci sono buone probabilità che tutti e 7 gli YouTuber dovranno affrontare una sorta di multa o peggio per aver violato il copyright degli anime.

Quello che succede da qui è indovinato da nessuno. Ma è probabile che questa storia si evolva di nuovo nelle prossime settimane, con chissà cos’altro nell’anime e nello spazio della pirateria.

Consigliato successivo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.